attività » sheepdog » Sabrina Romano & Newton

sheepdog

» Sabrina Romano & Newton

Sono nata in una famiglia che già comprendeva un pastore belga, il dolce Dox. Il suo successore poteva essere solo un pastore belga, quindi i miei genitori hanno dovuto cercare in lungo e in largo un allevamento di questa razza non molto diffusa: fu così che arrivò Blackfox da Budapest, che durante la sua felice vita si è prestato a fare da cavia nei miei studi da veterinaria. Ero andata a convivere con il mio ragazzo da appena 2 mesi e Fox se n’era andato da poco più di un anno: per me era ora di un nuovo pastore belga. Ho trascinato Miky fino in Emilia per valutare l’adozione di un cucciolone nero con la macchia bianca sul petto (uguale a Dox e Fox); nella cucciolata spiccava però un piccoletto grigio chiaro a macchie, il preferito della mamma (e di Miky) ma scartato da chi voleva un pastore belga standard. Per noi la scelta è stata quasi ovvia e così un mese dopo è arrivato Newton! Fin da piccolo ci ha seguito ovunque: aperitivi, cene, sagre, mercatini, camminate in montagna e vacanze in tenda. Un’amica ci ha parlato dello sheepdog e di Martina. Visto che la mamma biologica di Newton lavora con un gregge, perché non provare? Ed eccoci a conoscere le pecore. Diciamo che il nostro inizio non è stato dei migliori: Newton detto “il caimano” era scalmanato, e se opportunamente redarguito azzerava ogni suo istinto ed iniziativa. Ma grazie alla professionale brillantezza e alla costanza di Martina e dei suoi brevettati gadget stiamo migliorando, con i nostri tempi ma miglioriamo. Grazie allo sheepdog la nostra intesa si è ancor più rafforzata, ed anche il comportamento di Newton nella vita di tutti i giorni ne ha giovato!!


« ritorna alla pagina sheepdog